Salta al contenuto principale
Working from scratch, following simplicity

recensioni

Sponsored Links
Pubblicità

Analisi di reti idriche con software open source: PVnet e EPANET

Analisi di reti idriche con software open source: PVnet e EPANET

Recentemente ho letto che un comune della mia zona ha finalmente sbloccato un vecchio progetto di riqualificazione urbana al quale avevo collaborato. Per la progettazione della sua nuova rete idrica avevo utilizzato PVnet, un software molto utile che mi ha semplificato il lavoro. In questo articolo lo introduco sommariamente e faccio qualche accenno a EPANET2, perché il suo motore computazionale viene usato da PVnet ed è molto più completo e versatile del primo. Inoltre mostrerò che possono essere entrambi installati sui sistemi Linux usando Wine. 

PROCAD 2.60 in Blender 2.49b: installazione

PROCAD 2.60 in Blender 2.49b: installazione

Dopo aver importato un qualsiasi DXF in Blender nascono i primi problemi soprattutto per chi è abituato a disegnare con un qualsiasi software CAD. Scoprirà che i più comuni comandi presenti in questi ultimi, praticamente non esistono o al limite non sono supportati direttamente da Blender. Dove è l'offset? Come si possono inserire le quote? E via discorrendo... Fortunatamente esiste PROCAD che aiuta gli utenti a migliorare i propri disegni con comandi che ricordano quelli classici del CAD.

Importare i DXF in Blender 2.5x e 2.49b

Come importare i DXF in Blender 2.5x e 2.49b

Se avete bisogno di un software 3D potente e versatile, non solo per la modellazione e il texturing, ma anche per la creazione di applicazioni interattive, dovreste provare Blender. All'inizio la sua interfaccia potrà apparire molto problematica rispetto ai classici software, come ad esempio AutoCAD e affini. Ma con un po' di allenamento, alcuni settaggi e molta pazienza, sarà possibile superare lo shock iniziale ed una volta importati i file DXF in 2D, lavorare finalmente in 3D. Vediamo intanto come far digerire i DXF a Blender.

Analisi di stabilità dei pendii con SSAP

Analisi di stabilità dei pendii con SSAP

A mio avviso SSAP2010 è un ottimo software freeware per la verifica alla stabilità globale di pendii naturali e non ed al contrario di molti codici commerciali permette di considerare diverse disomogeneità costituite da strati e lenti di materiali differenti, livelli di falda variabili, topografie irregolari ed elementi stabilizzanti (muri, palificate, tiranti, ecc.), segue un esempio di utilizzo.

Iscriviti a recensioni

Nicola Rainiero

Ingegnere civile specializzato in geotecnica con l'ambizione di facilitare la propria attività lavorativa usando e creando software libero per un sapere condiviso e collettivo. Mi occupo anche di energie rinnovabili ed in particolare di geotermia a bassa entalpia. Sono da sempre appassionato di web design e modellazione 3D.